stile Country Chic
29
Ott

Come arredare casa in stile Country Chic

Accogliente, confortevole e curato nei dettagli sono solo alcune delle caratteristiche che possiamo attribuire allo stile Country Chic.

Particolarmente amato dagli interior designer, riesce a combinare con maestria elementi rustici e moderni, traendone un equilibrio visivo fresco e di tendenza.

Molti stili di arredamento subiscono influenze da tutto il mondo, e le loro origini non possono essere collocate in nessuna area geografica specifica, come nel caso del Country Chic.

Di certo, possiamo definire ciò che questo stile tende ad evocare: case di campagna dove rifugiarsi, domeniche di relax immersi nel verde e atmosfere bucoliche.

Rustico sì, ma senza dimenticare l’eleganza, donata dalla scelta dei colori pastello e dalla raffinatezza delle finiture vintage.

La fusione fra tradizione e modernità rende adatto questo stile di arredamento sia alle case di campagna che a quelle di città.

Potrebbe sembrare complicato mettere insieme rustico e chic, quindi vediamo insieme i nostri consigli per rendere la tua casa calda, accogliente ed elegante.

Cos’è lo stile Country Chic

Partiamo dalla definizione di Country Chic, spesso confuso con lo stile Shabby Chic, dal quale si differenzia per molte caratteristiche.

Come abbiamo detto, il Country Chic richiama le vecchie fattorie, soprattutto americane, particolarmente attente all’essenzialità, aggiungendo un tocco elegante e moderno.

Per creare questo mix e renderlo accogliente, vengono utilizzati tessuti e materiali grezzi, dalle linee pulite, dai colori neutri, poco decorati.

I colori del Country Chic sono quelli naturali, che virano da sfumature calde e terrose al grigio scuro, cercando sempre di innescare un impatto visivo leggero e sobrio.

Il rustico è spesso richiamato nell’utilizzo di mattoni o pietre a vista sulle pareti.

Per quanto riguarda i tessuti, vengono preferiti materiali grezzi come lino, juta e cotone, capaci di giocare con gli altri complementi d’arredo per realizzare contrasti chiaro – scuri, eleganti e senza eccessi.

Nell’arredamento, i punti focali sono il riutilizzo e il fai da te, valorizzando mobili in arte povera, dando nuova vita ad oggetti di famiglia e puntando sulla personalizzazione di ogni singolo complemento.

E ora, ecco alcuni consigli per creare ambienti in stile Country Chic.

Country Chic: crea ambienti caldi

Questo è un punto da tenere sempre in mente: lo stile Country Chic richiede la realizzazione di ambienti caldi e accoglienti.

Le parole d’ordine sono autenticità e naturalezza: travi e mattoni a vista, parquet dalle finiture grezze, utilizzo della pietra naturale.

Se la tua casa non è un edificio adatto architettonicamente a questi inserimenti, non disperare, perché potrai comunque virare i tuoi interni ad uno stile Country Chic grazie all’uso dei colori, dei materiali e dei rivestimenti:

  • per il pavimento, se non puoi scegliere un parquet, basterà optare per un gres porcellanato sui toni del grigio; 
  • per le pareti, scegli delle cementine dai colori neutri;
  • per l’uso della pietra naturale non dimenticare che, essendo uno stile versatile, potranno adattarsi bene anche altri materiali.

Country Chic: la combinazione di colori

I colori sono un altro punto fondamentale per la realizzazione dei tuoi interni Country Chic.

La scelta di colori neutri ha due motivazioni principali: richiamano i toni rustici della campagna e, allo stesso tempo, risultano incredibilmente moderni.

Ricercare un’armonia cromatica non sarà semplice. Concentrati soprattutto sull’idea che i colori base siano molto essenziali, come il bianco, il grigio chiaro e il beige, supportati da toni più scuri che richiamino la natura, come il marrone.

Ricorda che l’ambiente dovrà risultare accogliente, caldo, elegante e distensivo, quindi fai prima delle prove e scegli con cura ogni dettaglio.

Country Chic: arredamento rustico e moderno

Come dice il nome stesso, lo stile Country Chic nasce dall’idea di un contrasto che si fonde in perfetto equilibrio. 

Un mix & match da realizzare bilanciando elementi rustici tradizionali con alcuni complementi più moderni e raffinati.

Valuta la struttura della tua casa e se pensi che l’architettura sia già abbastanza rustica, puoi decidere di creare il contrasto scegliendo un arredamento più attuale.

Mobili dalle linee pulite, semplici e dalla funzionalità efficiente, saranno l’ago della bilancia.

Non fossilizzarti solo sul legno, perché questo stile contempla anche altri materiali come il ferro, il bronzo e l’alluminio, che donano equilibrio alla visione d’insieme.

L’atmosfera da respirare deve essere nostalgica, distensiva e confortevole: entrando deve essere chiara la sensazione di benessere sprigionata dall’ambiente.

Aggiungi un’estetica Country Chic anche grazie a oggetti decorativi e complementi d’arredo, come lavagne, erbe aromatiche, cestini di vimini, oppure riutilizza le cassette della frutta come mensole e i barattoli come lampadari.

Infine, non dimenticare di curare i tessuti, perché anche tende, cuscini, copriletti, hanno la loro importanza in un ambiente in linea con il Country Chic.

Tutti questi spunti indicano quanto sia importante per questo stile l’armonia tra  contrasti e materiali diversi, tra l’eleganza e il rustico, tra la modernità e la natura.