Fare decluttering
15
Ott

Consigli utili per fare decluttering in casa

Fare decluttering – riordinare, in italiano – può essere un lavoro faticoso e stressante. Sia che tu lo faccia per necessità di ridimensionamento oppure per semplificarti la vita, il modo migliore per affrontarlo è dividerlo in fasi:

  • concentrati su una stanza per volta;
  • completa il lavoro attuale, prima di passare al successivo;
  • riorganizza anche l’interno dei mobili, man mano che termini una stanza.

In questo modo, avrai risultati visibili e aumenterai la fiducia nel tuo lavoro passo dopo passo, ogni volta che noterai un successo evidente.

Cosa ti occorre per iniziare il tuo lavoro di decluttering?

Niente di difficile da reperire, ti basteranno 5 cestini o contenitori per:

  1. riordinare tutti gli oggetti che non appartengono a quella stanza e devono essere rimessi a posto, come una tazzina da caffè in camera da letto;
  2. riciclare tutto ciò che va riciclato, come carta, plastica e vetro;
  3. sistemare quello che va riparato o sistemato, come un paio di scarpe da ripulire;
  4. cestinare tutto ciò che è spazzatura;
  5. donare tutti gli oggetti che vanno regalati o dati in beneficenza.

Puoi portare i 5 contenitori con te in ogni stanza che decidi di ripulire, oppure puoi lasciarli al centro della casa e raggiungerli a mano a mano che riordini.

La cosa importante è che tu non debba cercarli a lavoro iniziato, preparali in anticipo!

Il sito The Spruce fornisce degli spunti utilissimi su come utilizzare questi contenitori in ogni stanza per fare decluttering

Scopriamoli insieme!

Fare decluttering in bagno

Per riordinare il bagno, puoi partire buttando tutti i medicinali, trucchi e prodotti di bellezza scaduti o aperti da più di un anno, perché avranno perso la loro efficacia.

Riponi nei mobili, all’altezza degli occhi, ciò che usi quotidianamente.

Fai una valutazione rapida nei cassetti, lasciando solo ciò che ti è davvero necessario.

Se hai oggetti utilizzati più spesso, come le spazzole, riponili nei cassetti superiori.

Ora, ripeti la stessa operazione con i prodotti che hai in doccia/vasca

Adesso, tutto ciò che non serve puoi rapidamente smistarlo nei cinque cestini

Fare decluttering in camera da letto

Inizia rifacendo il letto, perché è davvero impossibile vedere dei progressi di riordino in camera da letto se quest’ultimo è disfatto.

Apri i comodini e togli tutto ciò che appartiene ad altre stanze, come libri che hai finito di leggere, matite, posta e altro.

Butta e ricicla quello che non è più utilizzabile, come pacchetti di fazzoletti vuoti, penne scariche o caricatori di batterie che non funzionano.

Ripeti la stessa operazione con tutti i mobili della stanza e presta attenzione ai vestiti sparsi in giro: ripiega, rimetti a posto oppure porta nel cesto della lavanderia, se fossero da lavare.

Valuta bene tutto ciò che indossi ancora e se hai qualche vestito che “prima o poi potrai rimettere”, mettilo nello scatolo delle donazioni senza esitazioni.

Fare decluttering dell’armadio: abbigliamento

Una volta in camera da letto, affrontiamo l’armadio. Il modo più semplice per ripulire un armadio è, prima di tutto, selezionare i vestiti in base al tipo: scarpe, vestiti, intimo, cappotti e così via.

È molto più facile decidere cosa eliminare o tenere se lo guardi contemporaneamente: tra tutti i jeans che hai, quali sono quelli sacrificabili?

Vai avanti con questa domanda per ogni tipologia di abbigliamento.

Dopo aver esaminato tutto, non ti resterà che:

  • mettere via tutto ciò che era semplicemente nel posto sbagliato; 
  • portare la biancheria sporca nella cesta dei panni da lavare;
  • tenere da parte quello che deve essere riparato dal sarto o essere portato in lavanderia;
  • mettere nel cestino delle donazioni tutto ciò che non utilizzi più.

Fare decluttering all’ingresso

Anche se non hai un atrio tradizionale diviso dal resto della casa, sicuramente hai un ingresso ed è importante rendere funzionale anche quello.

Se hai un tavolino, una consolle oppure una scrivania, passa in rassegna ogni cassetto e decidi cos’è utile tenere e cosa no.

Esamina anche le parti superiori e se hai uno spazio o uno svuotatasche per le tue chiavi e altri oggetti importanti, assicurati che sia in ordine

L’armadio appendiabiti deve essere ordinato come qualsiasi altro armadio: quindi valuta tutto ciò che è all’interno e seleziona ciò che può essere riportato a posto in altre stanze.

Fare decluttering in cucina

Mantenere la cucina in ordine è una bella sfida, poiché è lì che si svolgono tante attività diverse: cucinare, mangiare e chiacchierare.

Di conseguenza, la cucina ha tantissimi oggetti conservati all’interno dei suoi mobili

Puoi scegliere di ripulire la tua cucina concentrandoti su una categoria di articoli alla volta (bicchieri, utensili, teglie da forno, piatti) oppure passando in rassegna la cucina in ogni mobile.

Il primo passo è svuotare completamente ogni spazio, valutare ogni elemento e rimettere tutto a posto

Inizia con la dispensa e i pensili, poi passa ai mobili inferiori, ai cassetti, allo spazio sotto il lavello.

Per ultimo, concentrati sui piani di lavoro e conserva solo ciò che usi quotidianamente.

Infine, elimina tutto ciò che non usi più, che è rotto o inutilizzabile, e butta tutto ciò che è scaduto dalla dispensa e dal frigorifero.

Fare decluttering in soggiorno

Il soggiorno è una delle stanze più difficili da tenere in ordine ogni giorno, insieme alla cucina. 

Questo perché viene utilizzato molto e, di solito, ha molti mobili dove conservare le cose – anche quelle che spesso dimentichiamo. 

Scegli dove tenere in modo permanente oggetti di uso comune come telecomandi, riviste e libri.

Inizia dalle librerie, dalle consolle e dai tavolini, per passare poi a tutti i mobili e cassetti

Svuotali, valuta gli oggetti e poi rimettili nei rispettivi cestini: ciò che va rimesso in altre stanze, ciò che va buttato, riciclato o donato.

Tieni solo ciò che è utile e funzionale: sistema i libri, controlla la posta, riporta i telecomandi al loro posto, piega le coperte, e così via

Ora, passa all’elettronica: rimuovi tutto ciò che non è collegato al televisore o al sistema home theater. 

Se non serve, non ha motivo di essere lì.

Conclusioni

Quando fai decluttering in casa, considera sempre le stesse domande: Lo stai usando? Funziona? 

Conserva solo ciò che realmente utilizzi in ogni singola stanza. 

Fare decluttering non è complicato come sembra, basta solo organizzare al meglio il lavoro per evitare perdite di tempo e recuperare davvero spazio e ordine.