arredare in stile etnico
11
Ott

Come arredare casa in stile etnico

Arredare in stile etnico non è facile, il rischio di scivolare nell’eccesso e nel kitsch è sempre dietro l’angolo, sfociando nel cattivo gusto.

Sì, perché si tende spesso a credere che lo stile etnico non sia altro che un accumulo, inorganico, di oggetti che richiamano il fascino di terre esotiche lontane, ma non è così.

Cerchiamo di capire in cosa consiste lo stile di arredamento etnico, come ricrearlo nel modo giusto e in che modo abbinarlo alle tende di casa.

Arredare in stile etnico: orientale o afro?

Lo stile etnico è molto vario e variegato, ma le due categorie più comuni nell’arredamento sono quella orientale e quella afro.

Queste due categorie si distinguono per colori, materiali, stile, e in linea generale non andrebbero mescolate, per evitare quell’effetto a cui facevamo riferimento all’inizio del nostro articolo.

Lo stile orientale è più barocco, ricco, colorato, e si basa su una simbologia molto precisa, facilmente riconoscibile, mentre quello afro si declina in tinte tendenti al marrone della terra, al verde della vegetazione, al rosso.

Quindi, la prima valutazione che devi fare è decidere quale stile etnico vuoi adottare nell’arredamento di casa, quello orientale o afro, e regolarti di conseguenza.

In questo modo, sarà più semplice anche l’abbinamento con altri stili di arredamento, come il boho chic ad esempio, o l’arte povera.

Mobili e accessori in stile etnico

L’industria del mobile, da diversi anni ormai, presta una certa attenzione allo stile etnico e ai nuovi trend, producendo mobili, accessori e complementi d’arredo con determinate caratteristiche.

Alla base dello stile etnico ci sono alcuni materiali, come il legno – in particolare il Tek – il vimini, il rattan, la canna di bambù, oltre al ferro battuto.

La peculiarità di un arredamento in stile etnico, però, è l’abbondanza di accessori, suppellettili, oggetti d’arredo, ma soprattutto souvenir acquistati o provenienti da Paesi esotici.

Avere un oggetto in stile etnico non è la stessa cosa di averne uno “originale”, prodotto sul posto, da un artigiano autoctono, un pezzo unico che non potrai trovare su un catalogo.

Una buona fonte alla quale attingere sono i mercatini dell’usato e dell’antiquariato, dove spesso si riescono a recuperare mobili, accessori, complementi d’arredo e oggettistica etnica davvero interessante, a prezzi convenienti.

Arredare in stile etnico: lampade, tappeti, tende

Un elemento distintivo dello stile etnico è rappresentato dalle lampade, i tessuti, in particolare tappeti, senza dimenticare le tende, che tutti insieme riescono a creare un ambiente caldo e accogliente, che rimanda ai Paesi esotici a cui vogliamo fare riferimento.

Lampade in stile etnico

Le lampade etniche sono caratterizzate dall’impiego di vetro, spesso colorato, smerigliato o decorato, e metallo, generalmente ferro battuto.

Una lampada etnica deve contenere, per forza, una lampada a luce calda e non fredda, ancora meglio se colorata.

Tappeti in stile etnico

Per quanto riguarda i tappeti, invece, ci sono Paesi dalla grande tradizione, gli stessi ai quali guardiamo quando ricreiamo l’arredamento etnico.

Pensiamo ai Paesi nord africani, ma anche quelli arabi, dove questo prodotto ha un valore molto importante per le economie locali.

Un tappeto etnico, che sia orientale o afro, deve essere molto colorato, con decori arabeggianti e tribali, o con forme geometriche simmetriche.

Tipico dell’arredamento etnico è anche l’impiego di arazzi, tappeti da appendere alle pareti, dall’impatto scenico interessante.

Tende in stile etnico

Quello che abbiamo visto valere per i tappeti, vale anche per le tende, con qualche lieve differenza.

Le tende etniche sono caratterizzate anch’esse da decori tribali, molto colorate, ma bisogna fare attenzione alla luminosità.

Uno dei difetti delle case arredate in stile etnico, infatti, è che sono scarsamente illuminate dai raggi del sole, perché si preferiscono tendaggi pesanti, coprenti, interamente decorati, che, di fatto, filtrano la luce naturale.

Come abbiamo visto prima, un materiale centrale nello stile etnico è il legno, in particolare il Tek, quindi con venature e tinte scure, tendenti al nero.

Una ottima soluzione per arredare casa in stile etnico senza rinunciare alla luce del sole è optare per le veneziane in legno per interni.

Il calore del legno, nelle tinte scure tipiche dell’arredamento etnico, può contribuire a creare un ambiente accogliente ed esteticamente ricercato.