Come arredare una mansarda_5 consigli pratici per te
07
Lug

Come arredare una mansarda: 5 consigli pratici per te

Arredare una mansarda, a volte, può apparire come una sfida impossibile, tuttavia possiamo assicurarti che, con i giusti accorgimenti e alcuni trucchetti di interior design, è meno difficile di quello che sembra.

Sia che la mansarda faccia parte di un’abitazione, sia che rappresenti l’appartamento in sé, si può raggiungere un risultato complessivo accogliente e confortevole.

Troppo spesso vengono considerati solo gli svantaggi di una soluzione del genere, come i tetti inclinati e lo spazio notevolmente ridotto, senza pensare ai vantaggi.

Una mansarda permette di dare ampio spazio alla creatività e all’inventiva, trovando degli espedienti di interior design unici e dal forte impatto estetico.

In questo articolo vi forniremo alcuni consigli utili per arredare una mansarda.

Mansarda e sottotetto: differenze

Partiamo dalla distinzione essenziale tra mansarda e sottotetto, prima di iniziare qualsiasi tipo di progettazione di arredamento.

La mansarda è abitabile e deve avere un buon rapporto tra ricambio d’aria e luminosità. Le altezze devono permettere una buona vivibilità, almeno nella parte centrale, senza considerare dove si abbassano a causa dei tetti inclinati.

Il sottotetto non è abitabile e, di solito, la sua destinazione d’uso è quella di deposito o soffitta. Sia la luminosità che le altezze non sono adeguate per viverci. 

Esistono delle eccezioni per cui un sottotetto possa essere considerato abitabile e sono definite da normative regionali.

Dopo aver verificato che la tua sia una mansarda abitabile, possiamo iniziare a valutare alcuni suggerimenti che la renderanno originale e confortevole.

Arredare una mansarda: trucchi e consigli

Come accennato, arredare una mansarda non è un gioco da ragazzi, anche perché si rischia di non utilizzare bene ogni spazio disponibile e di non ottimizzare al meglio il potenziale.

Per questo motivo, è sempre meglio affidarsi a degli esperti del settore come gli interior designer.

Lo scopo di una progettazione studiata a regola d’arte è quello di rendere l’ambiente unico nel suo genere e perfettamente vivibile

Ecco quindi alcuni consigli, trucchi e soluzioni per valutare cosa sia più adatto alle tue esigenze.

1. Tetti: asseconda l’inclinazione

I tetti di una mansarda hanno un’inclinazione che, inevitabilmente, comporta degli spazi più alti e altri più bassi.

La soluzione più adatta è assecondare le varie altezze, sfruttando le parti alte per le zone più vissute durante la giornata, come la cucina, il soggiorno e le parti condivise.

Con questa tipologia di abitazione, non puoi tenere conto di una suddivisione netta tra zona giorno e zona notte, proprio perché i punti più alti ti obbligheranno ad una planimetria irregolare.

Non viverlo come un problema, ma come una sfida di interior design, poiché le mansarde danno proprio modo di poter giocare realizzando appartamenti creativi e originali.

2. Regola le altezze con il cartongesso

Le zone spioventi potrebbero causare alla lunga un senso di claustrofobia e disorientamento, quindi una soluzione efficace è quella di regolare le altezze con il cartongesso.

Grazie a questa tecnica, potrai anche nascondere sistemi di ventilazione, installare faretti o barre luminose e creare piccoli ripostigli.

Realizzare abbassamenti o piani rettilinei con il cartongesso permette di rendere meno evidenti i lati spioventi e di poterli sfruttare per soluzioni utili a migliorare la vivibilità

3. Luce naturale: finestre verticali e tende

Quando si vive in una mansarda, l’aerazione e la luce naturale sono elementi essenziali al comfort abitativo.

Prima dell’acquisto, valuta sempre che oltre ad abbaini e lucernari, siano presenti finestre verticali, per avere uno sguardo all’esterno.

Questo perché avere solo luce proveniente dall’alto, alla lunga, può provocare un senso di oppressione, mentre le finestre verticali donano luminosità e senso di benessere.

Per poter gestire la luce e anche la privacy, nonché il risparmio energetico, scegli tende adatte a questa tipologia di abitazione.

Le mansarde, essendo posizionate in altro, possono essere molto calde in estate e fredde in inverno.

Il consiglio è di scegliere tende a rullo oppure veneziane interne al vetrocamera, per eliminare il problema degli ingombri in uno spazio già limitato.

Entrambe queste tipologie ti offriranno una regolazione della luce ottimale, capace di evitare surriscaldamenti e raffreddamenti eccessivi, oltre alla garanzia del rispetto della tua privacy.

Possono essere anche motorizzate e gestite a distanza, in modo da poterle installare tranquillamente su finestre alte.

Tra le tende a rullo e le veneziane interne al vetrocamera, queste ultime hanno il vantaggio in più di essere molto igieniche, perché sigillate nel doppio vetro dell’infisso.

Quindi, necessitando di minore manutenzione, possono essere più adatte alle finestre di una mansarda, più scomode da raggiungere rispetto a quelle normali.

4. Ottimizza gli spazi

Lo spazio a disposizione in una mansarda è molto limitato rispetto ad un appartamento normale, quindi la parola d’ordine è ottimizzare.

Scegli arredi su misura e posiziona armadi e mobili contenitori negli spazi più bassi, preferendo ante scorrevoli.

I letti potrebbero essere integrati con cassettone, mentre trovare soluzioni modulari per librerie e scrivanie ti permetterà di sistemare al meglio la zona studio.

Se non hai la possibilità di farti realizzare l’arredamento su misura, valuta l’acquisto di mobili bassi oppure di dimensioni ridotte.

Considera che alcune tipologie di complementi d’arredo, possono essere utilizzati anche per dividere gli spazi, svolgendo così una doppia funzione.

Nei bagni, puoi optare per wc con bidet integrato, ricordando di posizionare la doccia nella parte più alta.

5. Illuminazione e colore

Esistono mansarde arredate molto bene e con un design ottimale, nelle quali però è stata sottovalutata l’importanza dell’illuminazione e del colore.

Senza dubbio, è meglio scegliere elementi di illuminazione poco ingombranti, meglio se nascosti, ma capaci di rischiarare gli ambienti.

In mansarda, un vantaggio è che si può illuminare sia dall’alto che dal basso, soprattutto per mettere in evidenza elementi strutturali come travi in legno o pareti in pietra.

Una scelta efficace sono i faretti regolabili, in modo da poter direzionare la luce dove più occorre.

Per quanto riguarda il colore, dipingi pareti e pavimento con colori chiari, in modo da rendere più luminoso lo spazio.

La vernice sul pavimento riflette più luce del legno normale e le pareti in colori chiari, soprattutto bianco o toni pastello, rendono visivamente più ampio l’ambiente

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto alcuni accorgimenti per rendere la tua mansarda un appartamento elegante e vivibile.

Questi ti permetteranno di poter iniziare a progettare in anticipo ciò che desideri per poi vederlo realizzato, senza dover ricorrere a modifiche e ristrutturazioni successive.

Paolo Zuelli

Categorie

Sunbell

Sunbell è un’azienda italiana, nata nel 1977 dall’intuizione del fondatore Giuseppe Zuelli, leader di settore nella creazione di sistemi di tendaggi all’avanguardia, caratterizzati da una forte fusione tra il mondo della ricerca e quello del design. Tecnologia applicata alla protezione solare e stile made in Italy sono le base di tutti i progetti Sunbell, grazie a un processo produttivo innovativo e in costante aggiornamento.