Ecco i trend dell'interior design per il 2021.
22
Dic

I trend dell’interior design per il 2021

Il modo di vedere e vivere le nostre case quest’anno è radicalmente cambiato, perché la pandemia ci ha fatto capire che spesso è necessario adattarsi, trasformarsi e, perché no, evolversi.

Non ci aspettavamo che le nostre abitazioni diventassero l’unico luogo nel quale fare tutto: dormire, mangiare, lavorare, studiare, nutrire hobby e svagarsi.

Abbiamo compreso quanto le nostre case siano un rifugio per il relax ma anche un luogo dove poter gestire impegni e imprevisti di lavoro o di studio.

Nel 2021 cercheremo di aumentare sempre di più la funzionalità e il comfort dei nostri spazi, rendendoli allo stesso tempo pratici ed efficienti.

Per approfondire i trend del 2021, Modsy – servizio di interior design online – ha analizzato i suoi dati interni e intervistato molti interior designer.

Scopriamo insieme quali sono i risultati e i progetti per il prossimo anno.

Il Mid-Century sarà ancora di moda

Il Mid-Century style, lo stile moderno dei favolosi anni ’50 – ’60 del Novecento, dalle linee pulite e raffinate, sarà uno dei trend del 2021.

L’anno scorso sembrava che sarebbe uscito dai riflettori, lasciando il palcoscenico del design ad altre tendenze.

Invece, quest’anno è cresciuto in popolarità, grazie alla sua essenzialità.

L’arredamento Mid-Century è noto per la funzionalità, soprattutto in spazi più piccoli, quindi l’aumento di popolarità è probabilmente un riflesso delle esigenze che abbiamo di massimizzare piccoli ambienti con mobili efficienti e belli esteticamente.

Lo stile classico e tradizionale aumenta di popolarità

Negli anni scorsi, gli stili classici e tradizionali sono stati quelli meno popolari, tuttavia, nel 2020, le richieste di un arredamento con queste caratteristiche sono cresciute molto.

Quale può essere la motivazione?

In tempi così incerti, le persone tendono a cercare maggiore sicurezza e durevolezza nei propri spazi e negli elementi d’arredo.

La familiarità dei complementi di design tradizionali e classici è davvero una soluzione all’incertezza. Inoltre, questo aumento di richieste potrebbe anche riflettere il fatto che ci stiamo trasferendo sempre più dagli spazi urbani verso case suburbane o rurali.

Ritornano gli stili eclettici

Gli stili audaci ed eclettici avevano un po’ perso il loro fascino, a dispetto di stili più stereotipati.

Quest’anno la loro popolarità è salita e non accenna a diminuire in vista del 2021, poiché con tutto questo tempo in più da trascorrere a casa, ognuno vuole dare un tocco della propria personalità agli spazi.

Gli stili eclettici riescono a riflettere nelle case interessi e personalità di chi le abita. Un mix di colori e stili per rendere la nostra abitazione inconfondibile, un manifesto di chi siamo davvero.

I colori di tendenza del 2021

Di solito, il colore Pantone dell’anno ha un impatto molto forte sulle decisioni di arredamento e interior design.

Il colore del 2020 era il Classic Blue ed è stato effettivamente il più richiesto dai clienti, accostato ad altre sfumature dai toni freddi.

Ma i colori neutri sono stati altrettanto popolari, forse anche perché più semplici da pulire ed igienizzare.

Sembra che questa sarà la scia sulla quale proseguirà anche il 2021, con toni freddi e colori neutri, in grado di donare agli ambienti un’atmosfera pulita e luminosa.

I prodotti più venduti nel 2020 e i trend del 2021

I prodotti di arredamento più venduti nel 2020 sono stati i mobili dove poter riporre oggetti, come cassettiere e madie, e tutte le sedute, dalle sedie, alle poltrone, ai divani, fino alle sdraio e alle chaise longue.

Questo riflette perfettamente la situazione vissuta, poiché la maggior parte di noi ha trascorso più tempo a casa e quindi è andato alla ricerca di complementi d’arredo dove riporre il disordine e rilassarsi.

E le sedie a sdraio oppure le chaise longue?

Sono utilissime per creare uno spazio di relax personale in casa, piccoli angoli dove staccare la spina e godersi attimi di tranquillità.

Il 2021 sembra confermare questa strada, perché investiremo sempre di più nel rendere la nostra casa confortevole, oltre che funzionale.

Ristrutturazioni e modifiche strutturali

C’era da aspettarselo, il 2020 ci ha portato a riflettere sulla necessità di modificare le nostre abitazioni.

Nel 2021 daremo priorità ai progetti per realizzare uffici domestici, e aggiungeremo funzionalità extra ai nostri spazi, proprio perché la COVID-19 ci ha fatto comprendere quanto alcuni ambienti della nostra casa erano utilizzati male o non sfruttati al meglio.

Daremo più spazio alla realizzazione di uffici domestici, moderni e minimali, con tecnologie avanzate e connessioni più affidabili.

Faremo più attenzione alla luminosità delle nostre stanze, scegliendo tende più innovative, capaci di gestire luce e raggi solari anche a distanza, grazie a meccanismi automatizzati (ne parliamo tra un attimo), come le tende interne al vetrocamera.

Anche l’utilizzo della domotica, per rendere la nostra casa intelligente, capace di rispondere a molte delle nostre necessità in meno tempo possibile, sarà uno dei trend 2021 più valutati.

L’importanza della luce naturale e di tende funzionali

Tra le componenti più importanti in questo 2020 vissuto tra le mura domestiche troviamo l’illuminazione naturale e l’abbondanza di finestre.

Una priorità assoluta, soprattutto quando utilizziamo alcuni ambienti come uffici domestici, perché non solo la luce naturale fa bene al nostro umore e alla salute mentale, ma favorisce anche un’ottima illuminazione per le videochiamate.

Questo ci ha aiutato a capire che uno dei trend più importanti del 2021 sarà cercare di avere quanta più illuminazione possibile nei nostri ambienti, e di poterla gestire a nostro piacimento a seconda delle ore del giorno.

In questo caso, ci verranno in aiuto tende automatizzate, che potremmo gestire anche a distanza comodamente dal nostro divano o dalla postazione di lavoro.

Conclusioni

Insomma, come abbiamo visto, il 2021 sarà all’insegna della funzionalità e dell’intrattenimento per la famiglia, poiché le nostre case continueranno ad essere spazi multifunzionali in cui trascorreremo la maggior parte del tempo.

Le priorità più importanti saranno funzionalità e spazio per l’intrattenimento familiare, seguite dall’esigenza di spazi esteticamente gradevoli e che supportino la produttività.