Dipartimento dell'Energia USA
06
Feb

I consigli del Dipartimento dell’Energia USA sulla scelta delle tende

La maggior parte delle dispersioni di calore oppure delle situazioni di surriscaldamento nella nostra abitazione sono causate da finestre datate o non adatte a garantire un risparmio energetico.

Un’attenzione più accurata nella scelta delle soluzioni più adatte alle nostre finestre può assicurarci una riduzione delle bollette per l’uso del riscaldamento e del condizionatore, migliorando il comfort abitativo e aiutando anche l’ambiente.

Siccome ogni situazione abitativa è un caso a sé, bisogna tener conto di vari fattori prima di scegliere l’alternativa giusta per la nostra casa: la stagione, il clima del luogo in cui viviamo, l’esposizione dell’immobile e l’utilizzo delle camere.

Ecco una serie di consigli del Dipartimento dell’Energia USA per migliorare le prestazioni energetiche delle nostre abitazioni.

Tende per finestre: quali scegliere

Le tende per finestre ti offrono tutta la libertà di scegliere se tenerle aperte o chiuse per la privacy, per massimizzare la luce naturale, per sfruttare il calore del sole in inverno e ridurre l’ingresso di calore in estate. 

Se è inverno e hai un’esposizione molto soleggiata, apri le tende al mattino per consentire al sole di riscaldare la tua casa durante il giorno, in particolare nelle stanze che ricevono la luce solare diretta.

In estate, tieni chiuse le tende delle finestre più esposte alla luce solare diretta per ridurre il surriscaldamento e apri quelle nelle camere più ombreggiate per avere una luminosità soft e naturale.

Puoi anche alternare l’apertura e la chiusura durante il giorno, per massimizzare la luce e il calore del sole quando lo desideri.

Le opzioni tra le quali scegliere includono, tra le altre, tende plissettate, tende a rullo, tende veneziane e tendaggi tradizionali.

Alcune tende per finestre offrono anche opzioni automatizzate, capaci di ottimizzare al massimo il benessere abitativo.

Tende Plissettate a nido d’ape

Le tende plissettate a nido d’ape sono realizzate con materiali pieghettati progettati per piegarsi a fisarmonica, di solito nella parte superiore della finestra. 

Contengono uno o più strati d’aria in una sezione trasversale a nido d’ape.

Queste sacche d’aria fungono da isolanti, aumentando il valore R (R-value) – numero che misura la resistenza termica di un materiale isolante – riducendo la conduzione del calore attraverso la finestra.

Le tende plissettate a nido d’ape possono essere una buona scelta se stai cercando un notevole risparmio energetico, oltre a comfort e privacy.

Secondo il Dipartimento dell’Energia USA, nei mesi invernali, le tende plissettate a nido d’ape ben installate possono ridurre la perdita di calore del 40%, il che equivale a circa il 20% di risparmio di energia termica. 

In estate, possono ridurre il calore solare indesiderato fino all’80%, riducendo l’ingresso totale dei raggi solari al 15%.

Alcune tende plissettate a nido d’ape includono l’opzione dell’automazione, che consente alle tende di aprirsi e chiudersi secondo una programmazione prestabilita. 

Tende a rullo o romane

Le tende a rullo sono generalmente tende economiche che vengono sollevate o abbassate da una barra a rullo montata nella parte superiore della finestra. 

Le romane sono tende in tessuto, formate da pieghe che si chiudono uniformemente quando sollevate.

I tessuti più pesanti in genere offrono prestazioni termiche leggermente migliori, ma le tende a rullo e le romane offrono poco isolamento e risparmio energetico.

Sono più adatte ed efficaci per la privacy, l’oscuramento della stanza e dalla luce solare.

Le tende veneziane

Le tende veneziane sono più efficaci nel ridurre l’ingresso del calore estivo rispetto alla perdita di calore invernale.

A causa delle numerose aperture tra le lamelle, è difficile controllare la perdita di calore, ma sono molto flessibili e versatili in estate

A differenza delle tende precedentemente elencate, è possibile regolare le lamelle per controllare la luminosità e il surriscaldamento, soprattutto quando sono completamente chiuse e se realizzate in materiale riflettente.

Le tende veneziane a lamelle orizzontali possono anche essere regolate per riflettere la luce solare diretta su un soffitto di colore chiaro. 

Un soffitto di colore chiaro diffonderà la luce senza creare un surriscaldamento della stanza, consentendo allo stesso tempo di sfruttare ulteriormente la luce naturale del giorno.

Ricorda che esistono anche tende veneziane interne al vetrocamera, sigillate in doppi vetri, capaci di garantire un ottimo risparmio energetico e benessere abitativo.

Possono essere utilizzate in modo manuale o automatizzate, controllate a distanza da un telecomando.

Oltre ad assicurarti privacy ed evitare dispersioni termiche sono anche facili da pulire e non hanno bisogno di una manutenzione costante.

Tendaggi tradizionali in tessuto

Le tende tradizionali sono complementi d’arredo interni in tessuto, realizzate per adattarsi alla finestra.

La capacità di ridurre la perdita di calore dipende da diversi fattori, tra cui il tipo di tessuto e il colore. 

Con una così ampia varietà di tendaggi disponibili, è difficile generalizzare sulle loro prestazioni energetiche.

Durante i giorni estivi, è necessario chiudere i tendaggi sulle finestre che ricevono la luce solare diretta per evitare il surriscaldamento. 

Secondo il Dipartimento dell’Energia USA, gli studi dimostrano che tendaggi di colore chiaro con supporti in plastica bianca possono ridurre il surriscaldamento del 33%. 

Durante la stagione fredda, i tendaggi tradizionali possono ridurre la perdita di calore da una stanza calda fino al 10%, se vengono tenuti chiusi.

Per ridurre la dispersione, i tendaggi devono essere il più vicino possibile alle finestre e cadere su un davanzale o sul pavimento

Pellicole per vetri

Le pellicole per vetri aiutano a bloccare il surriscaldamento delle stanze e proteggono dall’abbagliamento e dall’esposizione ai raggi ultravioletti. 

Possono essere utili se non vuoi utilizzare altre tende per impedirti la visuale e se l’esposizione della tua abitazione comporta problemi di abbagliamento e surriscaldamento.

Sono un’ottima scelta su finestre realizzate su misura o con angolazioni difficili, alle quali non puoi adattare delle tende oppure in stanze dove mobili o moquette potrebbero essere sbiaditi dall’esposizione ai raggi UV.

Le pellicole per vetri in genere hanno tre strati: 

  1. uno strato adesivo che si trova sul vetro;
  2. uno strato di pellicola in poliestere;
  3. un rivestimento resistente ai graffi. 

L’efficacia delle pellicole per vetri dipende da:

  • dimensioni della vetrata;
  • orientamento della finestra;
  • clima;
  • orientamento dell’edificio;
  • se la finestra ha un isolamento interno.

Alcuni svantaggi generali causati dall’installazione delle pellicole per vetri sono:

  • perdita di luce interna;
  • cura extra richiesta per la pulizia;
  • riflessi.

Tuttavia, questi svantaggi dipendono dal prodotto specifico scelto e dalle sue caratteristiche. 

Conclusioni

Dopo aver letto questi suggerimenti del Dipartimento dell’Energia USA, hai molte indicazioni per capire quale tenda sia più adatta alle tue esigenze per garantirti comfort abitativo e risparmio energetico.