i trend che influenzeranno il 2020 nell’interior design
07
Gen

Quali trend influenzeranno il 2020 nell’interior design

Il 2020 è ormai alle porte e un nuovo inizio vuol dire buoni propositi e voglia di cambiamenti positivi.

Non esiste un momento migliore del principio di un nuovo anno per rinnovare la tua casa e cominciare alla grande facendo qualcosa di davvero stimolante. 

La tua casa deve essere un luogo in costante evoluzione, dove valutare di volta in volta le tendenze di ogni stagione e aggiornarla con quelle più vicine alla tua personalità.

Anno dopo anno, i trend dell’interior design cambiano e questo ti permette di poter avere un’abitazione sempre nuova e interessante.

Mentre ti prepari all’arrivo di un nuovo decennio, dai un’occhiata alle tendenze in arrivo per il 2020 per trarre ispirazione.

Non devi necessariamente affrontare una ristrutturazione, ma puoi valutare e scegliere gli elementi e le novità da integrare facilmente al tuo stile d’arredamento.

Diamo un’occhiata ai trend che influenzeranno il 2020 nell’interior design.

La potenza dell’astrattismo

Una tendenza divertente e vivace è quella che prende ispirazione dalle opere d’arte espressioniste astratte.

Le geometrie e le fantasie sono audaci, gli schizzi disegnati a mano e il colore, allegro e molto incisivo, è diviso in blocchi giocosi.

Proprio come lo stile del movimento artistico, questo trend celebra la bellezza dell’imperfetto e la fluidità delle forme realizzate a mano.

Questo stile è adatto a esprimere la tua personalità, poiché il suo scopo è di evocare emozioni e determinare uno stato d’animo capace di coinvolgere i tuoi ospiti.

La tavolozza di colori è sicuramente all’avanguardia, tanto che questa tendenza ti consente di provare tonalità e combinazioni audaci, come il rosso borgogna, il giallo senape, il viola malva e, perché no, il classic blue – il nuovo colore Pantone 2020.

Questo trend è utilizzabile in qualsiasi stanza, soprattutto se scelto per cuscini, copripiumini, tappeti e carta da parati.

Grazie allo stile astratto, l’interior design è più personalizzato, auto-espressivo, dettagliato e personale.

La semplicità nordica

Questa tendenza è l’opposto della precedente, poiché il suo obiettivo è quello di realizzare uno spazio sereno e tranquillo.

La tua casa deve rappresentare un rifugio comodo e accogliente dove rilassare gli occhi e la mente.

Per ricreare questa tendenza di interior design – evoluzione del trend Nordic Retreat 2019 – modifica tutti i complementi d’arredo della tua casa audaci e brillanti con pochi pezzi selezionati, neutrali e dalle forme morbide.

Scegli esemplari artigianali, realizzati con materie prime e con finiture grezze, e investi in prodotti di qualità.

Materiali naturali – come la canapa, il rattan, la canna e la iuta – e spazi aperti con un tocco di verde mostreranno una casa più grande e doneranno più aria fresca da respirare. 

Questo stile è adatto a chi sceglie di vivere in modo sostenibile, evitando gli sprechi e gli elementi superflui: un approccio più accogliente in cui la natura sosterrà la bellezza dell’ambiente. 

Un look semplice e sobrio, composto da un arredamento poco appariscente e minimalista, in grado di regalare comfort e relax. 

Le tonalità sulle quali puntare sono neutre a base gialla e calda, come il color farina d’avena, il camoscio naturale e il beige.

A questi puoi abbinare il color panna o il grigio caldo – il Warm Gray nella tabella Pantone.

Questo stile funziona in qualsiasi ambiente, che si tratti di una cucina rustica o di un piccolo bagno moderno, tuttavia darà il suo meglio in salotto e in camera da letto, abbinato a un colore scuro.

Il vantaggio del comfort

Collegata alla precedente, un’altra tendenza è la ricerca dei vantaggi del comfort e della comodità.

Il primo approccio è quello di arredare la tua abitazione con cuscini morbidi, copriletti avvolgenti e coperte di pellicce sintetiche.

Un modo per rendere confortevole ogni ambiente in inverno e avere una casa alla moda per accogliere la primavera.

Questo stile è adatto se vivi la tua casa come un rifugio personale e hai già un arredamento con divani comodi e avvolgenti e tavoli di legno dalle tonalità sbiadite dal tempo.

Le tonalità dei colori danno enfasi ai pigmenti naturali con un mix di blu e grigi freddi abbinati ad accenti di rosa e marroni più caldi. 

Per completare aggiungi un tocco di verde muschio, semplice da inserire in uno schema rilassato e neutro, in combinazione con pavimenti in parquet e travi o mattoni a vista.

Per un approccio più minimalista, scegli le tende a rullo, una fusione di eleganza e linee solide in un unico pezzo. 

L’aspetto di questo trend 2020 per l’interior design è perfetto per abitazioni con una forte personalità. 

La versatilità dello stile retrò

Lo stile retrò è una tendenza audace, sicura e impertinente, che tornerà in voga nel 2020.

Un trend capace di unire l’eleganza sofisticata degli anni Trenta con il lusso degli anni Settanta: mobili torniti con curve arrotondate, forme fluide e bordi morbidi.

In qualsiasi stanza, questo stile è una vera dichiarazione di glamour, dove il velluto regna sovrano con nappe e frange.

I colori da selezionare sono il blu reale o il rosso rubino, mescolati con toni di ocra, rosa e bronzo. 

Aggiungi dei tocchi metallici – oro, rame, ottone e bronzo – e di marmo lucido.

Per l’arredamento, questo stile richiede la presenza di armadietti per cocktail e carrelli bar, che creino uno spazio conviviale intorno al quale riunirti con gli ospiti a chiacchierare.

Il design Japandi

Una tendenza che si sta affermando nelle ultime stagioni, e si distinguerà nel 2020, è il design Japandi.

Un mix di elegante minimalismo giapponese e rustica semplicità scandinava, il Japandi è una tendenza ibrida, capace di unire il meglio di questi due stili molto amati. 

Numerosi grandi rivenditori hanno presentato collezioni ricche di trame di seta, graziosi motivi di uccelli e stampe orientali stilizzate.

Questo stile è adatto a te se per la tua casa adotti un approccio “less is more”, con spazi chiari, linee pulite e una palette di colori calma e neutra.

Adatto a qualsiasi stanza, soprattutto a quelle più piccole, perché riesce a dare respiro agli spazi di dimensioni ridotte.

Combinando gli elementi di consapevolezza della hygge scandinava e la teoria giapponese del “wabi-sabi” – estetica imperfetta, impermanente e incompleta – questa tendenza trova la bellezza nelle cose semplici.

Scegli una palette dei colori morbida con toni rilassanti come blu pallido, verde tenue, grigio chiaro e rosa mixati ad accenti di tonalità più forti, come verde acqua, indaco, ruggine, smeraldo e nero. 

Per l’arredamento, mescola legni chiari in stile scandinavo con legni scuri in stile giapponese per dare profondità.

Conclusioni

Come abbiamo visto, per i trend che influenzeranno il 2020 nell’interior design, il comfort viene prima di tutto.

Le tendenze si evolvono sempre più verso la creazione di spazi che promuovono il benessere e il comfort emotivo. 

Chiedi di più agli spazi della tua abitazione e trasformali in un luogo di calma e relax.