come ottimizzare gli spazi
02
Gen

Ottimizzare gli spazi in casa: consigli pratici per te

Gli appartamenti sempre più piccoli sono il risultato di una popolazione in crescita e dello sviluppo dell’edilizia abitativa urbana.

Sia i costi delle abitazioni che la crescente urbanizzazione costringono le persone a occupare meno spazio.

Ci ritroviamo così a scegliere dei minuscoli appartamentini pur di restare nel centro città, o più vicino possibile, per avere facile accesso a tutti i servizi.

Ovviamente, vivere in un appartamento piccolo ha dei vantaggi e degli svantaggi: se da un lato può essere accogliente e facilmente gestibile per la pulizia quotidiana, dall’altro esaurisce rapidamente lo spazio per riporre tutti gli oggetti necessari. 

Tutti tendiamo ad accumulare cose quando viviamo in una casa per alcuni anni, quindi le sfide dell’abitare in un appartamento piccolo sono:

  • come ottimizzare lo spazio;
  • come disporre mobili, elementi d’arredo e oggetti di uso quotidiano;
  • fare alcuni cambiamenti nello stile di vita. 

Vediamo insieme come massimizzare lo spazio in una piccola abitazione per renderla più confortevole ed esteticamente ordinata.

Ottimizza lo spazio con una progettazione efficiente

Quando progetti la disposizione di una stanza della tua casa, tieni conto della sua funzione e, in base a questa, dividi lo spazio in piccole aree funzionali.

Ad esempio, il soggiorno ha bisogno di posti a sedere per la tua famiglia e per accogliere gli ospiti, tuttavia potresti avere bisogno di trasformarla in zona notte extra.

In questo caso, scegli un divano letto capace di rispondere ad entrambe le esigenze.

Non dimenticare che anche i complementi d’arredo sono molto importanti e non devono risultare ingombranti, quindi è necessario effettuare una progettazione efficiente anche dei dettagli.

Per un piccolo appartamento, ad esempio, sono perfette le tende veneziane in vetrocamera e le tende a rullo, capaci di occupare pochissimo spazio e facili da pulire.

Quando cerchi idee su come ottimizzare lo spazio, è fondamentale avere chiari i requisiti di ogni spazio prima di finalizzare la disposizione di ogni elemento.

Usa i colori giusti

Nei nostri articoli abbiamo evidenziato più volte l’importanza dei colori per quanto riguarda l’interior design.

Sappiamo che colori scuri rimpiccioliscono visivamente gli ambienti, mentre quelli chiari sono adatti a rendere più ampi gli spazi.

Il bianco è la tonalità preferita per le camere piccole, in quanto migliora il senso di ariosità e dà vita allo sfondo ideale per far risaltare l’arredamento. 

Per non rischiare di scadere in un unico colore monotono, puoi utilizzare sfumature pastello per rendere più interessante la tua abitazione.

Gli interior designer ricorrono spesso all’uso del colore per illuminare e differenziare le aree all’interno di una casa a pianta aperta. 

È un piccolo suggerimento che puoi facilmente utilizzare a casa tua.

Scegli mobili di grandi dimensioni

Questo può sembrare un consiglio paradossale, perché la percezione è che un divano grande occupi troppo spazio in un soggiorno di dimensioni ridotte.

Invece, è un’opzione migliore rispetto ai mobili più piccoli. Pensaci!

Una stanza piccola con mobili piccoli assomiglierà a una casa delle bambole e attirerà l’attenzione sulle dimensioni limitate della zona. 

Una delle idee più utilizzate dagli interior designer è l’utilizzo di un mobile più grande come il divano che, non solo fornirà più posti a sedere agli ospiti, ma creerà anche una sensazione di ampiezza della stanza.

L’arredamento gioca un ruolo importante nel modo in cui ti senti in casa tua, perché i mobili e la loro disposizione sono capaci di influenzare le azioni e il comportamento.

Sentirti a tuo agio, in un ambiente che ti doni comfort abitativo, significa essere meno stressato e irritabile.

Valuta l’arredamento multifunzione

L’arredamento multifunzione è l’ideale per organizzare lo spazio di ambienti di piccole dimensioni.

Un mobile che abbia più di uno scopo può ottimizzare i metri quadrati a disposizione in modo intelligente.

Può trattarsi di un divano con un letto estraibile nel soggiorno, oppure un’isola cucina che raddoppia diventando un tavolo da pranzo o un letto pieghevole che si trasforma in una scrivania durante il giorno.

Vale la pena investire in questa tipologia di arredamento quando non sai come massimizzare alcuni angoli della tua casa.

Utilizza spazi nascosti come ripostigli

In una piccola casa, spesso, mancano ripostigli e cantine dove conservare oggetti e indumenti che non utilizziamo sempre durante l’anno.

Lo spazio dove riporre queste cose è fondamentale per rendere la casa ordinata, quindi sarebbe saggio utilizzare piccoli angoli nascosti.

Un esempio può essere la scelta di un letto alto, così da poter riporre sotto delle scatole o dei contenitori. 

Quando cerchi idee su come creare spazio in una piccola casa, ricorda questo suggerimento: cerca di realizzarlo andando in verticale

Ad esempio, opta per armadi dal pavimento al soffitto, così da poter riporre gli indumenti e la biancheria di stagione al livello superiore fino al momento di doverli utilizzare. 

Anche, un letto contenitore è un’ottima alternativa come idea salvaspazio per le piccole abitazioni.

Ottimizza lo spazio in cucina

Un ambiente dove cercare di ottimizzare al massimo lo spazio è sicuramente la cucina.

Il design salvaspazio è la chiave per rendere il più vivibile possibile una cucina piccola. 

Prima di tutto, analizza cosa ti aspetti da questo ambiente.

Se in famiglia non cucinate molto, non è necessario un fornello grande; se usate cibi precotti o siete spesso di corsa, scegli un piano cottura piccolo e un forno a microonde.

Se ami cucinare e utilizzare la cucina anche come luogo di incontro e chiacchiere con un buon bicchiere di vino, allora devi progettare degli angoli organizzati, capaci di ridurre al minimo il disordine. 

Per raggiungere questo scopo senza molto sforzo, scegli cassetti o sistemi di armadi incorporati da utilizzare come scomparti per posate, per impilare le pentole e per riporre piccoli elettrodomestici. 

Nel caso, ti occorra spazio aggiuntivo, un piano estraibile potrebbe essere un’ottima alternativa. 

Fai decluttering

Come dicevamo all’inizio di questo articolo, oltre alla progettazione dell’arredamento e degli spazi, per vivere in un appartamente piccolo bisogna anche cambiare alcune abitudini di vita.

Il disordine è il più grande nemico quando si tratta di organizzare uno spazio dalle dimensioni ridotte. 

Una stanza disordinata sembrerà più stipata e piccola, mentre una pulita e in ordine appare più grande di quanto non sia. 

Prendi l’abitudine, ogni due mesi, di sbarazzarti di tutto ciò che non ti è strettamente necessario. 

Valuta le cose che si stanno accumulando, come vecchi giornali e riviste oppure utensili che non usi da oltre un anno. 

Fare decluttering regolarmente, ti aiuterà a ottimizzare lo spazio disponibile in modo da non dover cercare nuove aree per organizzare le cose o acquistare mobili che renderanno ancora più piccoli gli ambienti.

Conclusione

Non tutti i proprietari di case piccole hanno un budget elevato per ridisegnare l’appartamento e ottimizzare lo spazio. 

Tuttavia, per creare o progettare ambienti efficienti e senza ingombri che durino anni occorrono soluzioni a lungo termine, quindi ti suggeriamo di consultare un architetto d’interni e farti consigliare le migliori idee di design per ottimizzare gli spazi.