guida all'acquisto delle Tende veneziane per interni
23
Mag

Tende veneziane per interni: una guida all’acquisto

Per quasi tutte le finestre – se non proprio per tutte –  è essenziale avere una tenda, per garantire la privacy, la protezione dal sole, la diffusione della luce, o semplicemente per avere un’occhio di riguardo al design.

Le tende veneziane sono probabilmente le più pratiche tra tutte le tipologie in commercio, in quanto rispondono perfettamente a queste esigenze.

Il loro stile unico è diventato sempre più popolare negli ultimi anni, e la tenda veneziana si è meritata un posto d’onore, non solo sulle nostre finestre, ma anche come dettaglio importante e integrante dei progetti di interior design.

Ecco perché in questo articolo vorremmo offrirti una panoramica sulle tende veneziane e aiutarti nella scelta grazie a questa nostra guida all’acquisto.

Cosa sono le tende veneziane

Le tende veneziane sono costituite da lamelle orizzontali sottili o piatte di alluminio, legno o altri materiali, tenute sospese da apposite corde, che le mantengono distanziate ad intervalli regolari per tutta la lunghezza della finestra.

Possono essere alzate o abbassate facilmente e – cosa molto importante – inclinate, per avere un facile controllo sul livello di privacy e sulla quantità di luce da lasciar entrare nella stanza.

Le tende veneziane sono semplici da utilizzare, e solitamente venivano sollevate e abbassate utilizzando corde di trazione e inclinate con corde o bacchetta, ma attualmente troviamo in commercio tante altre soluzioni innovative, come i sistemi di movimentazione automatica gestiti a distanza.

Versatili e pratiche, le tende veneziane sono disponibili in una vasta gamma di dimensioni e colori.

Le origini delle tende veneziane

Sarebbe logico pensare al suo nome e credere che la tenda veneziana abbia avuto origine a Venezia, ma non è così.

In realtà è difficile individuare nello specifico quando siano state inventate le tende veneziane, perché, fin dai tempi antichi, si usavano per ripararsi dalla luce e dal calore delle doghe di legno legate insieme con dei fili.

Gli antichi cinesi e gli egiziani utilizzavano canne di bambù per tenere le loro case all’ombra, sfuggendo al calore del sole e, sebbene non esistano fonti di un momento esatto dell’invenzione della tenda veneziana moderna, possiamo dire che la storia documenta il loro utilizzo nella forma che conosciamo oggi già dalla metà del 1700.

Alcune ricerche storiche ipotizzano che la tenda veneziana moderna abbia origini persiane e che la sua popolarità crebbe e si diffuse attraverso l’Europa grazie alle missioni commerciali dall’Asia e dal Medio Oriente, facendo infine tappa nel principale porto europeo: Venezia.

Nel XVIII secolo, le tende veneziane vennero introdotte prima in Francia e poi in Inghilterra e nelle Americhe, riscuotendo un grande successo.

Le moderne tecniche di produzione dell’inizio del Novecento hanno portato al boom della popolarità della veneziana in alluminio, tanto che a New York negli anni ’30, non c’era un ufficio che non avesse installato le veneziane!

Per fortuna, al giorno d’oggi, le tende veneziane possono essere trovate nelle case di tutto il mondo, in materiali e colori diversi e versatili.

I vantaggi delle tende veneziane

Oltre alla bellezza, allo stile e agli effetti cromatici offerti dalle tende veneziane, esistono anche altre caratteristiche pratiche.

Le tende veneziane offrono il pieno controllo dei livelli di illuminazione nella tua casa e offrono anche buoni livelli di privacy.

In una giornata luminosa e soleggiata, basterà inclinare le lamelle e la luce si diffonderà in modo meno diretto.

Questo riduce l’abbagliamento e il surriscaldamento senza bloccare l’ingresso della luce e, oltre a regalare un benessere termico, aiuta a proteggere arredi e tessuti dallo sbiadimento.

Allo stesso modo, l’inclinazione delle lamelle permette di gestire anche il livello di privacy desiderato.

Le tende veneziane hanno anche vantaggi economici, in termini di risparmio energetico, in quanto aiutano l’isolamento termico, riducono le correnti d’aria e forniscono protezione dal calore durante i mesi più caldi, mantenendo gli interni freschi e confortevoli.

Le principali differenze tra tende veneziane in legno e alluminio

La più grande differenza tra le tende veneziane in legno e quelle in alluminio è nello spessore e nel peso delle lamelle.

Le lamelle di alluminio hanno uno spessore di meno di un millimetro e sono molto leggere, mentre quelle di legno hanno uno spessore medio di circa 2,5 mm e pesano un po’ in più.

Le veneziane in legno e in alluminio sono assemblate e costruite esattamente nello stesso modo, quindi anche il loro funzionamento è lo stesso ed entrambi i tipi offrono varietà e versatilità per quanto riguarda il colore.

Questo vuol dire che in termini di facilità d’uso, di varietà e di stile, non c’è alcuna differenza tra veneziane in legno o in alluminio.

L’unica grande differenza è nel peso e nella semplicità della pulizia.

Le tende veneziane necessitano di pulizia e manutenzione regolari per tenerle prive di polvere e in condizioni ottimali di funzionamento.

Entrambe le tipologie possono essere pulite facilmente, ma la rigidità delle lamelle in legno facilita la pulizia rispetto a quelle in alluminio molto più sottili.

In ogni caso, nessuno dei due modelli mostra caratteristiche svantaggiose rispetto all’altro, quindi molto dipende anche dai tuoi gusti, dallo stile della tua casa e dal tuo arredamento.

Le tende veneziane in legno si sposano meglio con uno stile classico, mentre quelle in alluminio con uno moderno.

Le tende veneziane sono adatte per cucine, bagni o ambienti umidi

Le tende veneziane sono molto pratiche e funzionali sia per la cucina che per il bagno, per una serie di motivi.

I bagni sono stanze che hanno maggiormente necessità di privacy e controllo della luminosità, mentre la cucina – normalmente il fulcro della famiglia – è utilizzata più o meno in qualsiasi momento della giornata e, in determinati orari, necessita di livelli variabili di privacy e gestione della luce.

Le tende veneziane offrono un controllo molto versatile della luce poiché le lamelle orizzontali possono essere inclinate per massimizzare al meglio i livelli di luminosità, senza compromettere la privacy.

La pulizia delle tende veneziane

L’ipotetica difficoltà di pulizia e manutenzione delle tende veneziane è spesso un ostacolo per chi vorrebbe acquistarle.

Tuttavia, la versatilità, lo stile e la facilità d’uso offerti dalle tende veneziane superano di gran lunga i piccoli problemi di pulizia, che, come tutte le cose, richiedono solo di un po’ di cura e attenzione.

Possono essere faticose da pulire se si lasciano accumulare polvere e sporcizia e non si liberano dallo sporco regolarmente, mentre prendersi cura delle lamelle almeno una volta alla settimana eviterà l’accumulo di sporcizia eccessiva.

Qualsiasi tipo di sporco dalle lamelle può essere rimosso con un panno morbido inumidito.

Questa manutenzione regolare, manterrà le tende veneziane in ottime condizioni e funzionanti per molti anni.

Tende veneziane in vetrocamera

Come abbiamo visto molte volte in precedenza nel nostro blog, esistono anche delle tende veneziane in vetrocamera, molto innovative e tecnologiche.

In questo caso, la tenda è sigillata in doppi vetri e quindi, oltre ai vantaggi di gestione della luminosità e della privacy, consente maggiore risparmio energetico e una manutenzione molto più sporadica.

Oltre al sistema manuale, sono disponibili diversi modelli automatizzati, a batteria ricaricabile con attuatore magnetico senza fili o nella versione con pannello fotovoltaico.

Insomma, speriamo di averti chiarito le idee grazie a questa nostra guida all’acquisto e di averti fornito le informazioni necessarie per l’acquisto di una tenda veneziana più adatta alle tue esigenze.