industrial chic
29
Giu

Arredare in stile industrial chic

Lo stile industrial chic è frutto di una combinazione di arte contemporanea, fai da te e riciclo creativo, con richiami molto evidenti ai “favolosi” anni ‘50, quando iniziò a diffondersi negli Stati Uniti con l’obiettivo dichiarato di recuperare spazi ormai in disuso, come ad esempio vecchie fabbriche e capannoni industriali.

Arredare in stile industrial chic è una scelta che risulta vincente negli spazi ampi e luminosi, open space, come i loft ormai così tanto di moda, e gli elementi d’arredo utilizzati devono richiamare quelli tipici degli impianti produttivi e industriali.

In molti casi, infatti, si procede al recupero di vecchi arredi reperiti proprio in fabbriche dismesse.

Arredare in stile industrial chic: una fusione di vintage e contemporaneo

Nonostante sia etichettato come stile di arredamento contemporaneo, l’industrial chic non è per niente freddo e asettico come si potrebbe pensare.

Come abbiamo accennato prima, questo stile nasce con l’obiettivo principale di portare a nuova vita vecchi edifici in disuso, per renderli abitabili ed accoglienti.

L’elemento più utilizzato in questo stile di arredamento è senza dubbio il metallo, al quale si associa spesso il legno, che riesce a bilanciarne la freddezza grazie al calore tipico di questo materiale.

Unendo questi due materiali si riesce a fondere il richiamo alle ambientazioni industriali, tipiche degli edifici riutilizzati, e il fascino senza tempo del legno, che trasmette una sensazione di calore e di accoglienza.

Arredare in stile industrial chic: valorizza la struttura

Se stai pensando di ristrutturare un vecchio edificio in stile industrial chic, ti consigliamo di valorizzare la struttura originale, conservando, laddove possibile, muri di mattoni a vista, travi in legno o infissi larghi e lunghi in metallo.

Pavimenti in cemento e impianti idrici a vista conferirebbero un tocco in più nella realizzazione di un arredamento industrial chic, perché l’ambiente risulterà arricchito da elementi funzionali ma di grande impatto estetico, capaci di richiamare subito alla mente impianti industriali.

Non intonacare, a meno che non sia strettamente necessario, per non snaturare la particolarità di questo design. Se proprio devi, usa un intonaco effetto ruvido.

Arredare in stile industrial: racconta una storia

Se ami questo stile e lo hai scelto per la tua casa, ricordati di puntare su complementi d’arredo che raccontino una storia.

Potrai sbizzarrirti nei mercatini e acquistare tutto ciò cha abbia un aspetto grezzo, ricordandoti che per spezzare la freddezza del metallo potrai utilizzare mobiletti in legno, poltrone in pelle e vecchi pallet.

Macchinari e oggetti dimenticati, riportati alla memoria ed esposti in casa, sarebbero l’ideale: vecchie macchine da cucire o da scrivere, carrelli porta attrezzi, vecchi orologi a muro, insegne pubblicitarie o catene, potrebbero rappresentare dei perfetti elementi decorativi industrial style.

Volendo, anche pezzi di ferro, acciaio o alluminio possono essere assemblati per dar vita a nuovi oggetti, come tavoli, mensole o sedie.

Per l’illuminazione punta su lampadari a sospensione o sulle antiche lampade da laboratorio dal sapore vintage, oppure su faretti a led contemporanei a luce fredda.

Non dimenticare che gli oggetti antichi e i materiali che possono essere riutilizzati con creatività danno sempre un valore aggiunto a questo stile di arredamento.

Arredare in stile industrial chic con le veneziane in alluminio

Come avrai capito, l’arredamento industrial chic richiama materiali metallici e sfumature di colore sul grigio, bianco e ruggine.

Siccome questo stile è indicato per grandi ambienti, per dividerli e non perdere l’effetto ottico di ampiezza e luminosità, potrai optare per delle vetrate trasparenti.

L’importanza della luce in questo arredamento è essenziale, quindi anche le finestre dovranno essere spaziose, e per non oscurare l’ambiente sarà meglio non usare dei tendaggi ingombranti.

La soluzione ideale è quella di scegliere delle veneziane in alluminio, che non solo valorizzeranno la casa, ma si adatteranno perfettamente alle caratteristiche di questo stile.

Hanno un design minimale, che ne riduce l’ingombro valorizzando l’arredamento, e rendono elegante tutto l’ambiente.

La loro installazione, come la manutenzione, è molto pratica, e in più il loro funzionamento permette di regolare l’intensità della luce a seconda delle tue esigenze.

Dovendole inserire in un contesto industrial chic, potrai scegliere anche le veneziane in alluminio ad azionamento elettrico, che con un telecomando o con un pulsante a parete, ti permetteranno di regolare la luce a seconda delle tue esigenze abitative.

Ovviamente, fai sempre attenzione alla qualità del prodotto e rivolgiti a rivenditori competenti perché una veneziana in alluminio scadente può deteriorarsi e costringerti a cambiarla in tempi molto rapidi.