Tende in vetrocamera
05
Apr

Tende in vetrocamera di nuova generazione: scopriamole insieme

La nostra casa è il rifugio dove ci rintaniamo dopo giornate interminabili, e in cui cerchiamo comfort, riservatezza e comodità. L’unico possibile contatto con l’esterno, sono le finestre. Una soluzione intelligente per proteggere la nostra privacy, per regolare il riscaldamento dovuto ai raggi solari e per filtrare la luminosità è rappresentata dall’utilizzo di tende in vetrocamera.

Invece di montare in casa tendaggi posizionati all’esterno dell’infisso, ingombranti e accumulatori seriali di sporco e polvere, possono essere installate tende nell’intercapedine compresa tra due lastre di vetro della finestra.

Ne esistono varie tipologie, da poter adattare alle varie esigenze e allo stile della nostra abitazione: tende alla veneziana, tende plissé e tende a rullo.

Le tende integrate in vetrocamera sono molto utilizzate negli uffici, dove esiste la necessità di schermare i monitor dal riflesso della luce e di non avere tendaggi ingombranti.

Il loro elevato pregio estetico, oltre alle prestazioni tecniche, però, le rende adatte anche all’utilizzo residenziale, soprattutto in quei casi dove è più difficile ricorrere all’uso delle tende tradizionali, per ragioni di spazio o di luminosità ridotta degli ambienti.

Tende in vetrocamera: caratteristiche principali

La tenda in vetrocamera è un prodotto innovativo, che permette di fondere bellezza estetica e funzionalità di alto livello.

Quali sono i possibili meccanismi di comando? Scopriamole insieme.

  • Pomolo: consente di regolare la luminosità degli ambienti attraverso la rotazione che orienta le lamelle, chiudendole o aprendole a seconda delle esigenze.
  • Corda: esiste un sistema magnetico manuale che permette il sollevamento e l’orientamento delle lamelle attraverso l’utilizzo di due magneti, uno esterno e l’altro interno al vetro. Il comando esterno applicato sul cristallo è costituito da una corda chiusa ad anello.
  • Membrana: applicata direttamente sul vetro, consente la movimentazione di tende singole oppure in gruppo.
  • Centralina: un sistema elettrico innovativo e funzionale, ideale nel caso in cui sia necessario movimentare una o più tende contemporaneamente tramite pulsante a muro, tramite un radiocomando a distanza o impianti domotici.
  • Batteria: un sistema a batteria ricaricabile, dotato di gestione elettronica esterna al vetro, che non necessita di impianto elettrico dedicato.

Questi elementi permettono di avere delle tende in vetrocamera con diverse caratteristiche.

  • Movimento manuale o automatizzato: il primo è dovuto a pomoli o corde, mentre il secondo è ottenuto mediante motore ad alimentazione elettrica tradizionale o da fonte rinnovabile, grazie a sistemi fotovoltaici.
  • Maggiore facilità di manutenzione dell’infisso: le tende in vetrocamera vengono inserite in uno spazio perfettamente sigillato tra due vetri, quindi la pulizia dei vetri sarà facilitata e non sarà invece necessario pulire le tende.
  • Possibilità di installare pannello fotovoltaico: una soluzione che offre grandi vantaggi a noi stessi, ma anche al pianeta, della quale parleremo nel prossimo paragrafo.

Tende in vetrocamera con pannello fotovoltaico

Il risparmio energetico non è più un elemento di esclusivo interesse per gli ambientalisti, particolarmente sensibili al tema, ma riguarda tutti noi, in parte per ragioni meramente economiche, ma anche per una sempre più diffusa coscienza ecologista.

L’edilizia, in questo senso, ha fatto passi da gigante, puntando molto sul riutilizzo delle materie prime e sull’innovazione, come ad esempio le tegole o le finestre fotovoltaiche.

Restando in tema, le tende in vetrocamera di nuova generazione sono dotate di un piccolo pannello fotovoltaico.

Il pannello fotovoltaico può essere installato all’interno o all’esterno del vetrocamera e aiuta la ricarica della batteria, prolungandone i tempi di resa.

Esiste anche la possibilità di applicare al sistema l’utilizzo di un radiocomando a distanza per la movimentazione di più tende, senza l’ausilio dell’impianto elettrico.

Nel modello esterno il connettore magnetico per l’installazione del pannello fotovoltaico può essere applicato sia sul vetro che sul serramento, garantendo in entrambi i casi alte prestazioni e bellezza estetica.

Vetrate isolanti con schermature solari incorporate

Nel mese di novembre la UNICMI – Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche, dell’Involucro e dei Serramenti – in collaborazione con alcune aziende del settore, come Sunbell, ha stilato il documento UX95, che contiene le linee guida per la produzione di vetrate isolanti con schermature solari incorporate.

UX95 è un protocollo finalizzato alla valutazione qualitativa della Vetrata Isolante con Schermatura solare Incorporata (VISI), costituita da una schermatura solare inserita nell’intercapedine di una vetrata isolante, con movimentazione manuale oppure motorizzata.

La stesura delle linee guide è nata dalla consapevolezza che una VISI di qualità non deve semplicemente possedere singoli componenti con caratteristiche prestazionali specifiche, ma è opportuno valutare l’integrazione funzionale degli uni con gli altri.

Per questa ragione le linee guida UNICMI UX95 affrontano gli aspetti progettuali, prestazionali, tecnologici, di sicurezza, di posa in opera e di durabilità considerando il prodotto nella suo complesso, sia della vetrata isolante che della schermatura solare incorporata.

Parleremo più approfonditamente delle linee guida di questo protocollo in un prossimo articolo ma, come vedi, la scelta di tende in vetrocamera di nuova generazione permette di difendere la nostra privacy e risparmiare sulla bolletta energetica, senza dover fare a meno di bellezza estetica e luce naturale.