infissi blindati
07
Mar

Qualità e sicurezza: come scegliere gli infissi blindati

Quando decidiamo di prendere casa, gli infissi rappresentano una parte strutturale molto importante, alla quale prestare attenzione.

Sono la nostra finestra sul mondo, quella che ci permette di guardare fuori, di ricevere la giusta luce, la temperatura più adatta e di difendere la nostra privacy e la nostra abitazione.

Scegliere degli infissi adatti alle nostre esigenze può rivelarsi un modo efficace per risolvere problemi di manutenzione, pulizia o sicurezza.

Quest’ultima, in effetti, è una componente alla quale è necessario prestare molta attenzione, perché non c’è niente di più importante del sentirsi al sicuro in casa propria.

Quando si parla di sicurezza e di infissi, il collegamento automatico è con gli infissi blindati.

Proteggere la casa dalle effrazioni con gli infissi blindati

I sistemi d’allarme più diffusi sono molto utili e importanti, ma entrano in funzione ad effrazione già avvenuta, nella speranza di interromperla in tempo e far fuggire via i malintenzionati.

Ecco perché è importante installare infissi blindati, per rendere l’abitazione più sicura e risolvere il problema alla radice, evitando che un ladro possa introdursi in casa.

Spesso si compie l’errore di pensare che la blindatura riguardi solo la porta d’ingresso, sottovalutando il ruolo fondamentale che giocano in questa partita le finestre, in particolare per chi vive ai piani inferiori.

Gli infissi blindati presentano sistemi installati all’interno della struttura metallica, collegati a impianti di allarme, che, in caso di effrazione o manomissione, si azionano per proteggere l’abitazione, ma anche un ufficio o un negozio.

Sono realizzati in acciaio inox saldato e con vetri antisfondamento, che donano luminosità, ma sono anche resistenti agli urti.

I vantaggi degli infissi blindati

Chi vive ai piani più bassi di un edificio, dovrebbe provvedere all’installazione di infissi blindati, perché il rischio di una possibile effrazione è più elevato, soprattutto se situato in una città con statistiche preoccupanti relative ai furti in appartamento.

Le vantaggiose caratteristiche degli infissi blindati sono le seguenti:

  • superiore isolamento acustico;
  • impermeabilità;
  • elevata resistenza al vento;
  • ottimo isolamento termico.

Per chi vive in luoghi freddi, è consigliabile scegliere un infisso con vetrocamera, a taglio termico, con uscite sigillate, di modo che l’aria calda non si disperda e si abbia un maggiore risparmio energetico.

Inoltre, gli infissi blindati vengono realizzati con profili in acciaio o alluminio, eseguiti in modo da limitare i tentativi di effrazione.

Vetri blindati per infissi

Gli infissi blindati hanno una struttura rinforzata, molto solida e resistente. Una componente importante è rappresentata dai vetri.

Le qualità peculiari dei vetri blindati dipendono dal loro spessore e dalle esigenze della nostra casa. Il mercato oggi ne offre una vasta gamma in base alle varie caratteristiche delle abitazioni.

Per saperne di più, puoi leggere il nostro articolo su “Come difendere la tua casa con la vetrocamera antisfondamento”.

Infissi blindati: classi di resistenza

La qualità decisiva di un infisso blindato per quanto riguarda la protezione antieffrazione è data dalla combinazione del profilo finestra, vetro e ferramenta.

Il vetro blindato antisfondamento si distingue in vetri stratificati con diverse caratteristiche:

  • antinfortunistiche;
  • antivandalismo;
  • anticrimine;
  • antiproiettile.

Per ognuna  di queste tipologie di vetri viene riconosciuta una resistenza specifica, per questo è importante ricordare che la resistenza alla rottura è strettamente legata al comportamento elastico delle lastre, e quindi allo spessore del plastico interposto tra i due vetri.

La resistenza degli infissi è regolamentata da una norma europea, la DIN EN 1627, che identifica 6 classi di resistenza, indicate in italiano con la sigla RC (in inglese WK).

Queste classi di resistenza indicano la capacità della finestra di resistere ai tentativi di effrazione. Maggiore è il grado di resistenza, maggiore sarà il tempo e lo sforzo che un ladro dovrà impiegare per tentare di superare la blindatura dell’infisso.

  • RC 1 N: ha una resistenza massima di 3 minuti in caso di effrazione, e i componenti di questa classe offrono solo una protezione di base contro tentativi di rottura blandi come calci e strappi. Le finestre di questa classe vengono realizzate con vetri standard;
  • RC 2 N: (senza vetro di sicurezza) Resistenza massima di circa 3 minuti. Offre protezione in caso di utilizzo di semplici attrezzi, come cacciavite o tenaglie, per forzare le chiusure. Visto che la rottura del vetro non è contemplata, questa classe viene realizzata con vetro standard;
  • RC 2: Resistenza di circa 3 minuti. Offre la stessa protezione del caso precedente, ma in questo caso, secondo la norma EN 356, è previsto un vetro di sicurezza;
  • RC 3: Resistenza di circa 5 minuti. In questo caso si prevede l’utilizzo di attrezzi come il piede di porco per rompere le chiusure;
  • RC 4: Resistenza di circa 10 minuti per strumenti di rottura come sega o trapano, utilizzati da un malintenzionato esperto;
  • RC 5: Resistenza di circa 15 minuti, se vengono utilizzate attrezzature elettriche come trapano, sega a gattuccio e smerigliatrice ad angolo con un diametro di disco massimo di 125 mm;
  • RC 6: Resistenza di circa 20 minuti, l’unica differenza con la classe precedente è l’introduzione di una smerigliatrice angolare con un diametro disco massimo di 250 mm.

I requisiti per essere classificati in una di queste classi si accertano mediante uno stress test, per verificare la resistenza dell’infisso.

Sentirsi al sicuro in casa, con stile

Come avrai capito, proteggere la propria casa e la propria famiglia dalle effrazioni è molto importante, in particolare quando si vive in aree più esposte statisticamente a questi rischi.

Oltre a scegliere un buon sistema d’allarme, che comunque è consigliato, è preferibile procedere con l’installazione di infissi blindati, porte e finestre, in modo da rendere quanto più difficile possibile al malintenzionato di portare a compimento i suoi intenti criminali.

Gli infissi blindati sono dotati di doppi vetri, questo ti consente di optare per tende interne al vetrocamera. Una soluzione di stile e praticità.