sostituzione degli infissi
22
Feb

Risparmiare si può: sostituzione degli infissi e detrazioni fiscali

Se hai una casa di proprietà, oppure ne stai costruendo una, sai perfettamente quanto sia complesso effettuare dei lavori e seguirli in modo corretto.

Il problema si fa ancora più delicato quando non si hanno competenze tecniche, e ci si deve affidare a professionisti dei quali, in un modo o nell’altro, ci si deve fidare.

Ci sono due modi per effettuare dei lavori in casa:

  1. scegliere mattonelle, infissi, veneziane, pavimenti e altri elementi strutturali, valutando solo l’aspetto estetico;
  2. investire in modo oculato il budget a disposizione, cercando di risparmiare senza derogare alla qualità.

Sì, perché risparmiare si può, anche quando si tratta di lavori in casa.

 

Detrazioni fiscali 2017

Come abbiamo ampiamente illustrato in un precedente articolo dedicato al Bonus ristrutturazione ed Ecobonus 2017, anche quest’anno il Governo italiano ha stanziato dei fondi per facilitare e sostenere l’ammodernamento degli immobili del Paese.

Se hai programmato di effettuare dei lavori di ristrutturazione edilizia in casa tua, quindi, ti conviene approfittare delle detrazioni fiscali e degli incentivi al momento disponibili.

[bctt tweet=”Stai pensando a lavori di ristrutturazione edilizia? Approfitta delle detrazioni fiscali 2017.” via=”no”]

Come puoi leggere sul sito dell’Agenzia delle Entrate, infatti:

“con la legge di bilancio 2017 (legge n. 232 dell’11 dicembre 2016) è stata prorogata fino al 31 dicembre 2017 la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie. È prorogato fino al 31 dicembre 2017 anche il Bonus Mobili, cioè la detrazione del 50% su una spesa massima di 10mila euro per l’acquisto di mobili.”

Tra gli interventi ammessi, troviamo anche la sostituzione dei vecchi infissi.

Purché si rispettino determinate condizioni, la sostituzione degli infissi rientra anche tra gli interventi di riqualificazione energetica, detraibili al 65%.

Vediamo come.

 

Sostituzione degli infissi: come procedere

Nella guida in pdf, scaricabile gratuitamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate, è indicato in modo molto chiaro quali sono gli interventi per i quali è possibile richiedere le detrazioni fiscali e gli incentivi 2017.

Gli interventi si dividono in ordinari e straordinari. La sostituzione degli infissi rientra nella seconda categoria, quella degli interventi straordinari, mentre la loro verniciatura fa parte, invece, di quelli ordinari, ma solo per le aree comuni dello stabile.

Per quanto riguarda la riqualificazione energeticauna pratica guida indica come procedere per avere accesso alle detrazioni del 65%.

Gli infissi sono da considerarsi comprensivi anche delle strutture accessorie che hanno effetto sulla dispersione di calore (per esempio, scuri, veneziane o persiane) o che risultino strutturalmente accorpate al manufatto, come i cassonetti incorporati nel telaio dell’infisso.

[bctt tweet=”Detrazioni fiscali e incentivi 2017: come procedere alla sostituzione degli infissi di casa” via=”no”]

Quindi, la “sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso” ti consentirà di conseguire due obiettivi:

  1. Sostituire i vecchi infissi con prodotti moderni, con doppi vetri e telaio ad alta efficienza energetica. Questo ti permetterà di coibentare meglio gli ambienti della tua casa, e di ridurre i costi della bolletta energetica e di quella del gas;
  2. Effettuare un investimento economico, con la possibilità di recuperare una parte consistente della spesa sotto forma di detrazioni fiscali.

 

Perché sostituire i vecchi infissi

Spesso siamo portati ad attribuire maggiore importanza ad altri elementi strutturali, o semplicemente a investire su ciò che, in quel momento, ci sembra più urgente, ma quasi sempre ci adoperiamo solo quando non possiamo farne a meno.

Si verifica un guasto molto grave all’impianto elettrico o idraulico, ad esempio, e provvediamo a ripararlo, ma la gestione ordinaria della nostra casa non prevede quasi mai grossi interventi di manutenzione o riqualificazione.

Eppure, gli infissi sono un elemento strutturale molto importante, che ha degli effetti immediati anche sul mero aspetto estetico dell’immobile, sia all’interno che all’esterno.

Ma non si tratta solo di una scelta di design.

La sostituzione degli infissi, quelli vecchi e ormai obsoleti, con prodotti in alluminio, PVC o legno, e dotati di vetrocamera, comporterà un aumento del valore dell’immobile e un miglioramento della classe energetica dello stesso.

Se stai pensando di effettuare dei lavori di ristrutturazione e ammodernamento in casa, questo è il momento giusto.