Una delle preoccupazioni principali di ogni famiglia che vive di lavoro e sacrifici è il risparmio, ovvero come riuscire a ridurre le spese, necessarie e superflue, per far quadrare i conti a fine mese.

In effetti, a nessuno piace sperperare il denaro, soprattutto in un periodo storico non proprio florido, ecco che ci si ingegna per trovare soluzioni che siano al tempo stesso efficaci e immediate, due parole che quasi mai vanno a braccetto, ma che devono trovare un punto d’incontro.  

Se vuoi risparmiare, devi fare in modo che i tuoi sforzi portino risultati nel breve periodo. 

Uno dei modi più efficaci per risparmiare soldi è evitare gli sprechi, e nell’edilizia questo si traduce con migliori tecniche di costruzione e tecnologie sempre più performanti, come, ad esempio, le finestre con doppi vetri.

 

L’introduzione dei doppi vetri nell’edilizia

La storia dell’edilizia italiana, purtroppo, non ha sempre fatto rima con innovazione. Si costruiva in modo disorganico, con tecniche di costruzione obsolete e materiali di pessima qualità, per varie ragioni di carattere professionale, culturale, imprenditoriale e chi più ne ha più ne metta.

Sta di fatto che le costruzioni del passato hanno molte pecche da un punto di vista dell’isolamento, sia energetico che acustico, perché non veniva effettuato un lavoro di coibentazione a regola d’arte, a cominciare dagli infissi.

Con l’introduzione del vetrocamera – spesso chiamato con il termine “doppi vetri” o “doppio vetro – le cose sono cambiate, in meglio.

 

Doppi vetri e risparmio energetico

L’installazione di infissi con doppi vetri ha cambiato il settore, ma ha anche iniziato a educare i consumatori finali al concetto di risparmio energetico.

Mostrando loro, infatti, gli effetti positivi dei doppi vetri da un punto di vista dell’isolamento energetico, le persone hanno iniziato a capire che investendo in migliori materiali e tecnologie in fase di costruzione o ristrutturazione di una casa, era possibile ammortizzare parte dei costi sostenuti attraverso una riduzione degli sprechi, con vantaggi direttamente in bolletta.

Il modo migliore per diffondere una tecnologia è fare in modo che questa risolva un problema specifico molto diffuso.

Così è stato per i doppi vetri, che infatti ormai sono un elemento imprescindibile nella produzione di infissi e di prodotti connessi, come le tende interne alla vetrocamera.

Tende interne al vetrocamera

 

Perché si risparmia con i doppi vetri?

Quando diciamo che con i doppi vetri si riduce il costo da sostenere in bolletta ci riferiamo a un processo all’apparenza banale, ma al quale in passato non si era pensato.

Se isoliamo in modo più efficace la casa, impedendo in inverno al freddo esterno di penetrare in casa e al calore di fuoriuscire, e in estate al caldo di entrare e al fresco di uscire, ne consegue che potremo utilizzare molto meno i riscaldamenti o i climatizzatori per regolare la temperatura di casa.

Isolare efficacemente la casa con i doppi vetri significa tagliare di molto le bollette Condividi il Tweet

In parole povere, consumeremo meno elettricità, legna, pellet, gas metano o altri combustibili utilizzati per alimentare gli impianti di riscaldamento presenti in casa. E se consumiamo meno, spendiamo meno soldi.

Semplice, ma efficace.

 

Doppi vetri con gas, per una resa maggiore

Come funziona il sistema dei doppi vetri? Si tratta di due lastre di vetro, poste ad una distanza l’una dall’altra di pochi millimetri, al cui interno si crea una camera, detta appunto vetrocamera.

Questa camera, correttamente sigillata e isolata, consente di ridurre sensibilmente la dispersione energetica, tipica delle costruzioni italiane del passato a cui abbiamo accennato prima.

In questa vetrocamera viene inserita, solitamente, dell’aria, ma sempre più spesso si preferisce optare per un gas nobile, che, essendo caratterizzato da un minore coefficiente di scambio termico rispetto all’aria, consente un migliore isolamento.

I due gas nobili più utilizzati nelle vetrocamere sono l’argon e il kripton, due gas presenti nell’atmosfera terrestre ma in minime quantità.

Se, oltre all’introduzione del gas all’interno della vetrocamera, si provvedesse a distanziare maggiormente le due o tre lastre di vetro presenti nell’infisso, l’isolamento aumenterebbe ancora di più, quindi il risparmio in bolletta.

Vetrocamera basso emissivo

 

Finestre con doppi vetri, per un isolamento termico migliore

Oggi c’è una vastissima scelta di finestre con doppi vetri, che può dipendere anche da semplici fattori estetici, dal design della casa e dallo stile di arredamento adottato.

Doppi vetri alle finestre: risparmio e isolamento termico per la tua casa Condividi il Tweet

Per fortuna, i doppi vetri sono installabili su finestre in legno, in PVC, in alluminio, oppure con soluzioni ibride, ovvero in PVC o alluminio e rivestimento in legno, che ha un fascino innegabile.

 

Doppi vetri e detrazioni fiscali

Il risparmio derivante dall’utilizzo di infissi con doppi vetri non si limita solo alla bolletta dell’elettricità e del gas, ci sono altre ragioni che dovrebbero spingerti a optare per questa soluzione.

Sapevi, ad esempio, che gli interventi di riqualificazione edilizia residenziale possono ottenere delle interessanti detrazioni fiscali, se effettuati seguendo le linee guida dettate dalla normativa vigente?

Quindi, se in fase di costruzione o di ristrutturazione della tua casa installi finestre con doppi vetri, sappi che puoi richiedere una detrazione fiscale del 65%.

Per approfondire l’argomento, ti invitiamo a leggere il nostro articolo dedicato proprio alla detrazioni fiscali legate alla sostituzione degli infissi.